Iscrizione newsletter
facebook-tommaso-romanotwitter-tommaso-romano
Ricerca contenuti
Ulti Clocks content
Musica M° Modestini
Home Thule Profili autori Thule V

V

VASSALLO PIERO

Piero Vassallo, nato a Genova nel 1933. Laureato in filosofia. Docente emerito della Facoltà teologica del Nord Italia. Presidente dell’associazione degli scrittori liberi del Nord Ovest. Ha iniziato l’attività culturale nel 1951 dirigendo con Stefano Mangiante e Sergio Pessot il foglio ciclostilato “Gerarchia”, inviando notizie dal Msi genovese al settimanale “Asso di bastoni” e pubblicando note e articoli su alcune animose riviste controcorrente, quali “Rinnovare” (direttore Giovanni Fodera), Nazione sociale (direttore Ernesto Massi), Vespri d’Italia (direttore Alfredo Cucco), Ordine Nuovo (direttore Pino Rauti), Azione (direttore Massimo Anderson), Carattere (direttore Primo Siena), Picchio Verde (direttore Orazio Santagati), La Sberla (direttore Michele Di Bella). Negli anni Sessanta ha collaborato allo Stato (direttore Gianni Baget Bozzo), alla terza pagina del Quotidiano (direttore Nino Badano) e alle rivista Il Centro (direttore Guido Gonella). In seguito è entrato a far parte del ristretto numero dei redattori di Renovatio, la rivista fondata dal cardinale Giuseppe Siri. Nelle pagine di Renovatio, tra il 1966 e il 1990 ha pubblicato numerosi saggi sulla presenza di suggestioni neognostiche nella filosofia postmoderna. Dal 1973 al 1983 ha partecipato attivamente ai lavori della fondazione Gioacchino Volpe e ha pubblicato articoli nelle riviste La Torre, Civiltà, Il Conciliatore, L’Italiano, La Quercia. Nel 1979 ha fondato la rivista Traditio. Dal 1974 collabora con la fondazione Thule, fondata a Palermo da Tommaso Romano. Fonda e dirige l’agenzia “Fatti & Cultura”.” Ha collaborato con Il Secolo d’Italia dal 1989 al 1994. Ha collaborato alle riviste dirette da Siro Mazza, Certamen e Alfa e Omega. Dal 1996 al 2003 è stato editorialista dei quotidiani Roma, Il Tempo, Il Giornale d’Italia. Attualmente collabora con il quotidiano La Discussione e con le riviste Spiritualità e letteratura, La Tradizione, L’Altra voce, Controrivoluzione, Meridiano Sud, e con il sito internet effedieffe. Vassallo ha dato impulso alla cultura della destra d’indirizzo tradizionale e d’ispirazione cristiana dimostrando la necessità di una ferma opposizione sia alle scuole fondate da pensatori neognostici, quali Guénon, Evola e Zolla, sia alle scuole avventurosamente alla ricerca di un accordo con le declinanti ideologie del mondo moderno. Ha condotto un’aspra polemica contro le agenzie culturali, l’iniziatica Adelphi ad esempio, che tentano di sciogliere le giuste obiezioni al moderno nelle acque corrosive della gnosi spuria. Grazie a un approfondita riflessione sul pensiero di Francisco Elias de Tejada ha inoltre stabilito la distanza che separa la politica tradizionale da tutte le filosofie che intendono il potere politico come un assoluto intrascendibile. Nel 2006 ha pubblicato un saggio inteso a indicare nella rinascita tomista avviata da Cornelio Fabro l’unica vera alternativa alla catastrofe del laicismo filosofico. Nel 2008 è uscito un suo saggio sulla cultura della libertà, saggio in cui ricostruisce il cammino della tradizione italiana in età moderna. Attualmente sta lavorando a un saggio sulle risposte cattoliche al moderno.