Profilo storico di Thule

Presentiamo “Thule” una autonoma eppur esaltante avventura culturale nella fedeltà al Sacro e alla Tradizione intesa come unica dinamica evoluzione possibile per l’uomo e la società civile.
Nel 1971 sulla base dell’esperienza nata dal magistero di Julius Evola, con il periodico “Rivoluzione Tradizionale” Tommaso Romano fondava le edizioni “Thule” simbolo iperboreo questo, di una antica e perenne aspirazione al viaggio e all’approdo verso l’isola bianca, della perfezione, così come tramandatoci dal mito originario.
Thule come utopia positiva, simbolo permanente che dall’antichità classica, alle saghe, attraverso il medioevo sacrale e cavalleresco e giunto fino al nostro tempo con la poesia e la letteratura capaci di farsi liberante pensiero e lucente parola.
Su questo fondamento si è maturata una piena adesione ispirativa al cristianesimo e ai principi del diritto naturale.
Come si potrà vedere Thule in oltre tre decenni ha infatti pubblicato autori significativi, Opere Prime fortunate, che hanno sottolineato questa scelta di campo senza dimenticare, anzi affermando e praticando sempre più intensamente la libertà della cultura e dell’uomo e le identità comunitarie.
Il catalogo librario, i Convegni Nazionali e Internazionali, le Riviste edite, i Premi letterari sono patrimonio vivo e incorrotto rispetto alle mode e ai condizionamenti del mercato.
Ulteriore e centrale valore di questo cammino è la nascita nel dicembre del 2001 della Fondazione Thule Cultura a cui è demandata l'attività e la conoscenza del patrimonio di idee sviluppatesi in tutti questi anni.

immagine romano

Tommaso Romano alla Fondazione Thule Cultura (foto Nino Bellia)

 

Presentiamo “Thule” una autonoma eppur esaltante avventura culturale nella fedeltà al Sacro e alla Tradizione intesa come unica dinamica evoluzione possibile per l’uomo e la società civile.Nel 1971 sulla base dell’esperienza nata dal magistero di Julius Evola, con il periodico “Rivoluzione Tradizionale” Tommaso Romano fondava le edizioni “Thule” simbolo iperboreo questo, di una antica e perenne aspirazione al viaggio e all’approdo verso l’isola bianca, della perfezione, così come tramandatoci dal mito originario.Thule come utopia positiva, simbolo permanente che dall’antichità classica, alle saghe, attraverso il medioevo sacrale e cavalleresco e giunto fino al nostro tempo con la poesia e la letteratura capaci di farsi liberante pensiero e lucente parola.Su questo fondamento si è maturata una piena adesione ispirativa al cristianesimo e ai principi del diritto naturale.Come si potrà vedere Thule in oltre tre decenni ha infatti pubblicato autori significativi, Opere Prime fortunate, che hanno sottolineato questa scelta di campo senza dimenticare, anzi affermando e praticando sempre più intensamente la libertà della cultura e dell’uomo e le identità comunitarie.Il catalogo librario, i Convegni Nazionali e Internazionali, le Riviste edite, i Premi letterari sono patrimonio vivo e incorrotto rispetto alle mode e ai condizionamenti del mercato.Ulteriore e centrale valore di questo cammino è la nascita nel dicembre del 2001 della Fondazione Thule Cultura a cui è demandata l'attività e la conoscenza del patrimonio di idee sviluppatesi in tutti questi anni.

 

Vai alla sezione