facebook-tommaso-romanotwitter-tommaso-romano
Ricerca contenuti
Iscrizione newsletter

Per restare sempre aggiornati sull'attività di Tommaso Romano iscrivetevi alla newsletter


Name:

Email:

Ulti Clocks content
Eventi in calendario
<<  Settembre 2015  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930    
Musica M° Modestini
Home Biografia

Itinerario biografico

Tommaso Romano è nato nel 1955 a Palermo, dove vive e insegna. Sposatosi nel 1978 con Adelaide Anania ha due figli, Ignazio ed Elena. Le sue prime esperienze sono dedicate alla pittura, affascinato dalla maestria della zia Giovanna Romano, allieva di Luigi Di Giovanni. Organizza una collettiva d'arte a soli dodici anni nel dicembre 1967, in un magazzino affittato in Via Rocco Jemma di Palermo, denominata "Rione Oreto".
Parteciperà a mostre collettive fin dal 1967 a San Giuseppe Jato e al Gonzaga di Pa- lermo (segnalato in ambedue), proseguendo con altri concorsi e con due piccole perso- nali palermitane (Galleria Michelangelo, 1968 e La Boheme, 1969). Nel 1970 fonderà il Centro d'Azione Futurista "F. T. Marinetti" entrando in rapporto con gli ultimi futu- risti, alcuni dei quali diverranno guide ed amici: Castrense Civello, Giacomo Giardina, Luigi Scrivo, Enzo Benedetto, Umberto Luigi Ronco, Bruno G. Sanzin, Geppo Tede- schi. Col periodico "Futurismo Oggi" per molto tempo collaborerà con Tavole Visive.
Ma la vera svolta avverrà nel 1969 con la pubblicazione di un plaquette Rime Sparse, subito apprezzata dal suo primo Maestro, il poeta Giuseppe Ganci Battaglia.
Così la poesia rimarrà un punto fermo per Romano.
Esordisce in campo pubblicistico dirigendo un periodico ciclostilato "Il Nazionale", tre numeri fra il 1969-70, e pubblicando fra l'altro un commento teatrale all'opera di Leonardo Sciascia, Controversia Liparitana dedicata ad A.D. (Alexander Dubcek) e collaborando a "Retroscena" con un articolo su D'Annunzio.
Formatosi nel Centro Siciliano di Studi Tradizionali di Via Streva a Palermo con Gaspare Cannizzo e Orazio Sbacchi, ne dirige il bollettino "Thule" nel 1971. Nello stesso anno fonda le Edizioni Thule che dirige (con un catalogo storico ricco di oltre 800 titoli) e dal 2001 presiede la Fondazione Thule Cultura. Incontrerà più volte a Roma sulla sua casa di Corso Vittorio Emanuele Julius Evola, di cui ripubblicherà alcuni testi sul mito e sulla monarchia rivisti e con il consenso del Maestro, il cui magistero mai ha rinnegato e tuttavia superato nella piena conversione a Cristo e alla Tradizione Cattolica. Fra il 1972 - 73 fonda e dirige l'agenzia - stampa - "Rivoluzione Tradizio- nale". Nel 1973 partecipa ai Seminari della Fondazione "Gioacchino Volpe" di me- dioevalistica, in Romagna, diretti dal prof. Marco Tangheroni, dove approfondirà il fenomeno dei movimenti e sette ereticali, tema che sarà la sua tesi ai Seminari Volpe e poi pubblicata. Giovanni Volpe, figlio del grande storico Gioacchino, editore corag- gioso e presidente della Fondazione lo indicherà pubblicamente, a Roma, come suo possibile erede morale. È nei fervidi anni Settanta e Ottanta che Romano stringerà rapporti e amicizie nodali per la sua formazione intellettuale e spirituale e azione cul- turale. Incontrerà così nel tempo, con una fitta corrispondenza, e con alcuni che diven- teranno suoi Amici, personalità nodali quali: Gustave Thibon e Marcel de Corte, Augusto Del Noce, Silvano Panunzio e Cristina Campo, Vintila Horia, Piero Vassallo,

Carlo Alianello, Gianfranco de Turris, Silvio Vitale, Francisco Elias de Tejada, Giu- seppe Prezzolini, mons. Antonio Livi, Thomas Molnar, Piero Scanziani, Rosario As- sunto, Elemire Zolla, Ernst Junger, Mircea Eliade, Alfredo Cattabiani, Giovanni Allegra, Francesco Grisi, Michele Federico Sciacca, Mario Attilio Levi, Giano Ac- came, Ettore Paratore, Lino Di Stefano, Vittorio Enzo Alfieri, Carlo Francesco D'Ago- stino, Primo Siena, Fausto Gianfranceschi, Francesco Mercadante, Antimo Negri, Roberto de Mattei, Renato Del Ponte, Gabriele Fergola, Marcello Veneziani (che pub- blicherà il suo primo libro con Thule), Vittorio Vettori, Cecilia Gatto Trocchi, Pio Fi- lippani Ronconi, Adriano Romualdi, Marco Tarchi, Danilo Castellano, Massimo de Leonardis, Pucci Cipriani, Luciano Garibaldi, Giorgio Penzo, Giovanni Cantoni, Paolo Caucci, Raimondo Manzini, Mons. Marcel Lefebvre e P. Raimondo Spiazzi, Stefano Zecchi, Gianfranco Morra, Don Divo Barsotti, nonchè uomini di azione politica con i quali collaborerà nel tempo, quali Pino Rauti, Giorgio Almirante, Alessandro Les- sona, G. A. Fanelli, Falcone Lucifero, Pino Romualdi, Alfredo Covelli, Nino Tripodi, Enzo Trantino, Angelo Ruggiero, Edgardo Sogno, Giulio Maceratini, Sergio Bo- schiero, Alessandro Sacchi, Agostino Greggi, Umberto Croppi, Gianfranco Alliata di Montereale, Francesco Musotto. Molto forte l'impronta degli incontri con il Re Um- berto II, ultimo Re d'Italia e che lo nominò Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia.
Nella cerchia dei suoi Amici siciliani, fra i suoi autori e collaboratori, vedremo così le figure di Pietro Mirabile, Carmelo Maria Cortese, Giulio Palumbo, Giuseppe Tricoli, Dino Grammatico, Alberto Maira, Filippo Marotta Rizzo, Michelangelo Ingrassia, Gio- vanni D'Espinosa, Mons. Giuseppe Petralia, Giuseppe Rovella, Bent Parodi, Alberto Samonà, Umberto Balistreri, Giuseppe Bagnasco, Maria Patrizia Allotta, Nino Sala, Salvatore Lo Bue, Manlio Corselli, Elio Giunta, Lucio Zinna, Nino Muccioli, Giulio Bonafede, Peppino Pellegrino, Salvatore Riccobono junior, Nino Aquila, Caterina Ar- tale Sanfilippo, Francesco Carbone, Angelo Denaro, Ferruccio Centonze, Franco Man- nino, Salvatore Di Marco, Aurelio Pes, Francesco Gallo, Virgilio Titone, Ciro Spataro, Pino Giacopelli, Pippo Madè, Gaetano Lo Manto, Salvatore Caputo, Salvatore Bordo- nali, Piero Longo, Pietro Di Marco, Rita Elia, Michele Rallo, Giuseppe Fumia, Alfio Inserra, Giovanni Matta, Pier Luigi Aurea, Pietrangelo Buttafuoco, etc.
Altre grandi personalità del mondo della cultura e dell'Arte Romano ricorda e ammira (le ammirate biografice come le ha definite in un suo libro di profili) e ha cari, in più casi, come Amici e, in qualche caso, come Maestri. Anche qui la citazione non potrà che essere per difetto: Mario Luzi, Giuseppe Bonaviri, Fortunato Pasqualino, Margherita Pie- racci Harwell, Renato Mambor, Matteo Collura, Nino e Ignazio E. Buttitta, Melo Freni, Dante Maffia, Angelo Fiore, Salvatore Ferlita, Sigfrido Bartolini, Dino Del Bo, Giancarlo Oli, Michele Dixit, Gianbecchina, Sergio Ceccotti, Bruno Caruso, Vincenzo Vinciguerra.
Si è laureato nel 1976 con una tesi di Estetica, relatore il ch.mo prof. Filippo Puglisi, all'Università di Palermo e si è Specializzato in Sociologia a Milano, con il prof. Um- berto Melotti. Dal 1976 al 2000 ha insegnato all'Istituto Superiore di Giornalismo.

Dal 1984 è Docente ordinario di Materie Letterarie e dal 1998 di Filosofia, Peda- gogia e Scienze Umane nel Liceo "Regina Margherita" di Palermo. Dal 1999 al 2005 è stato Docente a contratto di Estetica nei corsi sperimentali all'Accademia delle Belle Arti di Palermo. Ha tenuto, quale Cultore Universitario, cicli di lezioni e corsi presso la Cattedra di Antropologia Criminale e di Medicina Legale e delle Assicurazioni, di- retta dal prof. Gaetano Ingrassia, nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Pa- lermo.
Ha tenuto docenze e corsi presso Centri, Società e Università di: Belgio (Namur); Grecia (Atene ed Alexandropulis); Inghilterra (Londra, Siddon's); al Magistero di Pa- lermo e Catania e al Corso di Spiritualità Cusmaniana del Centro Studi "Cusmano" della Facoltà Teologica di Sicilia.
Nel 2014 è stato nominato, dal Presidente Mons. Prof. Antonio Livi, Docente e Di- rettore del Dipartimento di Scienza della Biografia presso l'I.S.C.A. - International Science and Commonsense Association, Istituzione Universitaria d'Alta Cultura ope- rante a Roma.
È socio fondatore dell'Associazione Internazionale Medicina Umanitaria (1998), dell'Associazione Tasca di Cutò, dell'Associazione di Storia Postale Siciliana e del- l'Associazione "Paolo Giaccone" (2012). È stato Vice Presidente dell'Istituto Siciliano di Letteratura Contemporanea e Scienze Umane, nonchè dell'Istituto Siciliano del Me- diterraneo (1991) e della Fondazione "Ignazio Buttitta" (2004-2012). È Delegato per la Sicilia, dal 1981, dell'Istituto Nazionale Revisione e Versione Storica, di Caserta.
Ha organizzato nel 1972-73 i Convegni Tradizionalisti di Firenze e, dal 1975 a oggi, i Convegni nazionali Thule. È in Membership nell'I.W.A. - International Writers Association (U.S.A.).
Ha animato l'associazionismo condirigendo: Azione Tradizionale; Associazione dei Giusnaturalisti Cattolici; RCTM - Raggruppamento Cattolico Tradizional Monarchico; Tradizionalismo Popolare; Tradizione Futuro, P.T.P. e "i Tradizionalpopolari". È stato Vicesegretario Nazionale del Movimento FERT. Attualmente è componente l'Ufficio di Presidenza Nazionale dell'U.M.I. - Unione Monarchica Italiana, associazione in cui dal 1974 ha ricoperto vari altri incarichi, meritando la Medaglia della Fedeltà.
Fra il 1985 e il 1990 "Terra di Thule" e dirige "Spiritualità & Letteratura" che si pub- blica ininterrottamente dal 1985. Collabora a quotidiani (è stato capo della Redazione Si- ciliana di ORE 12) e periodici, alle trasmissioni RAI e dell'emittenza privata (Video PA, Radio Voce Nostra, Tele Sud, ecc.).
È componente il Comitato Scientifico della rivista "Storia Verità" (Genova). Presidente regionale siciliano e dirigente centrale del Sindacato Libero Scrittori
Italiani, ne è stato Vice Segretario Nazionale.
Fin da giovanissimo ha svolto attività civico-politica nella Giovane Italia, nella Gioventù Monarchica Italiana, nel Fronte della Gioventù, nel CNSM - Centro Nazio- nale Studi Monarchici, nel CAM - Centro Azione Monarchica. È stato componente

della Commissione Centrale di Disciplina, del Comitato Centrale e Responsabile del Di- partimento Etica Sociale nel MSI-DN; Segretario Regionale della CISNAL Scuola- Università. Fra i cento fondatori di Alleanza Nazionale a Roma nel gennaio 1994 e poi al Congresso Costitutivo di Fiuggi nel 1995, dove è stato eletto Componente dell'As- semblea Nazionale fino al 2001, anno dell'abbandono, per dimissioni, dalla vita di quel partito. In Alleanza Nazionale ha fatto parte dei Dipartimenti nazionali: Mezzogiorno; Valori Cattolici; Formazione Quadri Dirigenti (responsabile regionale).
Eletto nel 1990 Consigliere Provinciale di Palermo, ha ricoperto la carica di Capogruppo del MSI-DN e di Presidente della Commissione Pubblica Istruzione, Beni e Attività Culturali.
Nel 1994 e fino al dicembre 1995 è stato Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione della Giunta Musotto, incarichi che ha ricoperto ancora, con altre sette Deleghe, dal 1998 al- l'aprile 2002 con l'ulteriore ruolo di Vice Presidente della Provincia Regionale di Palermo. Dal 2005 al settembre 2006 è stato nuovamente, da Indipendente, Assessore alla Cultura della Provincia, transitando con lo stesso incarico al Comune di Palermo, delega che ha ricoperto fino al maggio 2007 e dove, tra l'altro, ha fondato l'Archivio Biografico Comunale e ha svolto l'incarico di Vicepresidente della Commissione Toponomastica. Membro della Commissione Scientifica del REIL - Registro delle eredità immateriali di interesse locale 2010.
In ambito associativo - istituzionale è stato eletto Consigliere Nazionale dell'AICCRE -As- sociazione Italiana dei Consigli, Comuni e Regioni d'Europa; Consigliere Nazionale dell'UPI
- Unione Province Italiane e Consigliere dell'URPS - Unione Regionale Province Siciliane. Per l'attività svolta in favore delle istituzioni e dei cittadini del territorio provinciale, il 12 aprile 2008, gli è stata conferita la "Benemerenza Civica " della Provincia Regionale di Palermo.
In ambito associativo-culturale è stato anche: Consigliere "Associazione Boccone del Po- vero"; Consigliere e Segretario Generale della Fondazione Culturale "Lauro Chiazzese"; Con- sigliere della Società Siciliana Storia Patria. È fra i fondatori (1986) ed è Governatore dell'Empire International; già Consigliere e Vicepresidente, dal 2012 è Presidente dell'ISSPE – Istituto Sici- liano Studi Politici ed Economici. È componente del Comitato Scientifico della Fondazione "Tri- coli", del Comitato Direttivo dell'Università Popolare di Bolognetta, del Comitato della Biblioteca Civica di Villabate, nonchè Direttore Onorario della Biblioteca "Nino Muccioli". È Presidente Onorario dell'ASCU – Accademia Siciliana Cultura Umanistica, che ha cofondato e di cui è stato Rettore. Consigliere dell'Accademia "Cielo d'Alcamo", dell'Associazione "Angelo Fiore", è socio fondatore dell'Istituzione "Francesco Carbone". Fondatore e, dal 2014, Presidente Onorario dell'Accademia di Sicilia. Cofondatore del "Comitato Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie" e della "Giunta Siciliana di Tradizione Patria". Fa inoltre parte del- l'Unione Apostolica "Fides et Ratio", promossa da Mons. Antonio Livi.
Per l'attività culturale, editoriale e civica complessiva ha ricevuto riconoscimenti, premi alla carriera, nomine accademiche e onorarie, fra gli altri dai seguenti Organi- smi, Accademie: Tiberina; Paestum; Altieri; Costantiniana; Siculo - Normanna; Ca- sentinese; Rosa Azzurra; Artes Ciencias y Letras (Argentina); Angioina; Società Bizantina di Studi Tradizionali (Atene); del Mediterraneo; Vesuviana; "Studium" -

Accademia di Casale e del Monferrato; Istituto Grancolombiano de Estudios Sociales Economicos y Diplomaticos (Colombia); Teretina (Frosinone); Federico II (Napoli) Socio Onorario: Rotary Club - Costa Gaia; Extroart; Sublimismo; Ottagono Lettera- rio; "Giacomo Giardina" di Bagheria; Circolo "Alfonso Giordano" di Lercara Friddi; " Il Grappolo", di Mercato San Severino; "Amici e Fraternità" di Ficarazzi; UNCI e UNUCI; Circolo "E. La Grua" di Castelbuono; Pro Jato; GRE; Krivu; Chiese Stori- che; "Termini d'Arte" di Termini Imerese; Centro Internazionale Studi sul Mito; Cir- colo Culturale "Il Porticciolo" di La Spezia; Sociètaires dell'Institut Historique et Gènealogique de France; Accademia Collegio de' Nobili di Scandicci, Accademia Araldica Nobiliare di Firenze.
Premi e Benemerenze: Fides - Accademia de "i 500"; Archimede; Legion d'oro; Biblio- teca Nicolardi; Savoia; Cavalieri dell'Umanità (Malta); CDAP; Società Storica Catanese; Stefano Mangiante; Isola dei Cavalieri-Floriana (Malta); Sergio Vierra de Mello; Francesco Pillitteri; Liolà; Premio alla Cultura FIDAPA - Città di Altavilla Milicia; Pigna d'argento 1994 e Pigna d'oro nel 2014; Premio alla carriera dell'Accademia Vesuviana nel 2015.
Onorificenze: Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia (Motu Proprio di S. M. il Re Um- berto II, 1979); Cavaliere di Merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano di S. Giorgio (1979); Commendatore dell'Ordine al Merito Melitense del Sovrano Militare Ordine di Malta (2001).
Il Ministero dell'Educazione Nazionale e il Primo Ministro della Repubblica di Francia "per i servizi resi alla cultura francese" lo hanno nominato Chevalier dans l'Or- dre des Palmes Académiques (2007).
Ha ricevuto, inoltre, il Gran Diploma Honoris Causa dall'Università degli Studi Umanistici e Pedagogici di Mosca, e il Diploma Honoris Causa in Scienze Umane del- l'Istituto Superiore di Lettere Arti e Scienza del Mediterraneo (2014).
Negli anni è stato Presidente e/o Componente di numerose Commissioni Giudicatrici di Premi letterari, d'arte e scientifici in Italia e all'estero: Il Cenacolo; Solanto; Vincenzo Crisafulli; Baronessa di Carini; Borgo Nuovo; ASMI; Giacomo Cusmano-Borgo di Muf- foletto; Sintaxis; Ignazio Buttitta; Anteka Erice; Pigna d'Argento; Primosole; Ugo Talac
- Città di Mazara; L'Età matura di Villabate; ITIS "A. Volta"; Mediterraneo; Nietzsche; Campofelice di Roccella; Le Agavi-Panormus; Città di Bolognetta; Torre del Lauro; Mircea Eliade; Aurora; Stefano Mangiante; Una lirica per Venezia; Artenoide, Festival della Poesia di Giardini Naxos, Città di Castelbuono - Enzo La Grua; Martina Visconti.
Attualmente, presiede il Fragmenta, che ha fondato nel 1977, ed è Presidente o com- ponente le giurie dei Premi: Marineo; Arenella; Torretta Palminteri; Palumbo; Giardina; So- cialità e Cultura; Elvezio Petix; Pietro Mignosi; Gazzelli; Tricoli; Salvator Gotta; Ghitakos; Angelo Fiore; S. Teresa d'Avila; Mirabile; Grammatico; Sigillum; Himera; Martoglio; Gaia; Urbe Parthenicum, ecc.
Dal 1999 è Cittadino Onorario della Città di Baucina.
Nel 2013 è stato nominato Consultore nella Consulta dei Senatori del Regno, pre- sieduta dal Ch.mo Prof. Sen. Aldo A. Mola, insigne storico.

Ultimo aggiornamento (Domenica 03 Maggio 2015 09:16)